44
Andrea Pirlo, allenatore della Juventus, parla a Sky Sport dopo la vittoria sullo Spezia: "La stanchezza si fa sentire, sempre con gli stessi uomini. Con i cambi, coi giocatori più freschi, siamo riusciti a dare un po' di spinta, volevamo sfruttare gli spazi che loro lasciavano venendo tanto in avanti. Speriamo che nei prossimi giorni possa rientrare qualcuno, oggi si è fermato anche De Ligt, gli si è indurito il polpaccio. McKennie? Fa fatica, non è al meglio, convive col dolore, corre anche male. 

SU DE LIGT - "De Ligt? Non sembrerebbe niente di grave, ha preso una botta a Verona. Speriamo vada tutto bene".

SU MORATA - "Giocatore fondamentale per noi, preso per le sue caratteristiche: sa giocare con la squadra, sa attaccare la profondità e fa gol. E' il giocatore che abbiamo voluto e ora speriamo possa tornare in forma il prima possibile". 

SU BERNARDESCHI - "Non è la prima volta che fa il terzino. Per farlo deve migliorare in fase difensiva, ha una gamba importante, lo sa. Gliel'ho detto a inizio stagione che avrebbe potuto fare questo ruolo e si sta applicando". 

SU LAZIO E PORTO - "Dove dobbiamo migliorare? Dobbiamo migliorare in tutto, però la cosa più importante è recuperare energie, fisiche e mentale, e giocatori. Poi per il resto si può sempre migliorare. Lontani dall'Inter? Sarà una rincorsa lunga, hanno un gioco collaudato, con giocatori che sanno cosa devono fare, noi abbiamo intrapreso un percorso nuovo. Ma ci saremo fino alla fine".