5

854 minuti dopo, il muro è crollato. L'imbattibilità su azione della Juve con Andrea Barzagli in campo è stata violata dal rocambolesco gol della bestia nera Mauro Icardi. Un colpo di petto che quindi fa riscoprire alla Juve il sapore di una rete subita su azione anche con Barzagli, che in questa stagione aveva accumulato una prestazione dopo l'altra subendo solamente gol provenienti da palla inattiva: il rigore di Gonzalo Rodriguez e la punizione di Ilicic contro la Fiorentina, il doppio colpo di testa di Rossettini sugli sviluppi di un calcio di punizione laterale nell'1-1 col Cagliari di sabato scorso. L'imbattibilità che rimane a Barzagli rimane quella del risultato finale: tra partita disputate dal primo minuto e spezzoni di gara, il difensore centrale bianconero ha collezionato in quattordici presenze complessive ben undici vittorie ed appena tre pareggi.

N.B.