Saranno famosi, quello di Phil Foden è davvero un nome da appuntarsi. Inglese purosangue, classe 2000, centrocampista offensivo con una dose notevole di talento. Il Manchester City sta coccolando da anni questo ragazzo dalle enormi potenzialità, tanto che Pep Guardiola gli ha già regalato 64 minuti in Premier League, un gettone di presenza in Champions e due gare intere in Coppa di Lega. Niente male in una super rosa come quella del Man City, pur non essendo molto spazio a disposizione. Ma Phil Foden è al centro di una questione di mercato delicata.

TRA JUVE E RINNOVO - Il suo contratto infatti va a scadenza nel giugno 2020, non a caso il Manchester City sta premendo per rivedere la questione. E il suo nome è spuntato anche per l'Italia: solo poche settimane fa, il gioiellino Foden è stato proposto alla Juventus con l'opportunità di un affare simile a quello che portò Paul Pogba in bianconero dopo un lunghissimo lavoro top secret con il centrocampista francese, la sua famiglia e il suo agente. Foden invece si guarda attorno, studia le proposte e aiuta il suo prezzo ad alzarsi. Provare a prenotarlo in largo anticipo significherebbe uno sgarbo importante al Manchester City, chiaro; la Juve non vuole rovinare gli ottimi rapporti con i Citizens e al momento ha scelto di non procedere su questa pista. Presa di posizione chiara, tanto che la Juventus ad oggi cataloga le voci su Foden come rumors e nient'altro. La scadenza è ancora lontana e non c'è voglia di partecipare ad aste che andrebbero a irritare Txiki Begiristain e tutto il Manchester City, la Juve frena. E adesso proprio il City ha formulato una super offerta di rinnovo con contratto da giocatore importante per Foden, risultato ottenuto dal suo entourage con il ragazzo che sta valutando se firmare in tempi brevi. Si è mosso addirittura Guardiola in persona con Phil per convincerlo a chiudere questa vicenda, la sensazione delle ultimissime ore è che possa presto accordarsi col City fino al 2024. E la Juve non farà dispetti al Man City, ma di Foden sentiremo certamente parlare.