1

È la settimana delle Nazionali e, come succede sempre in questi casi, lo Juventus Center di Vinovo si svuota, ma non del tutto. Agli ordini di Conte c’è un gruppo importante di ragazzi che lavoro sodo, pronto per farsi trovare al massimo alla ripresa.

Tra questi, chi scalpita è Fabio Quagliarella. L’attaccante partenopeo si è confessato con Juventus Channel, nell’intervista che andrà in onda sabato mattina nel programma “Protagonisti”. E a margine del quale ha parlato di cosa attenderà i bianconeri dopo la parentesi delle Nazionali. Tra campionato e Champions. A partire dalla sfida del 30 marzo in casa dell’Inter. «Troveremo di fronte una squadra in ripresa, che pochi giorni fa è riuscita a ribaltare il risultato con il Tottenham. Mi spiace non sia riuscita a qualificarsi, è sempre un peccato quando una squadra italiana va fuori dalle coppe. Sarà un’Inter in forma e ci aspetta una gran bella partita». Bella la sfida del Meazza. Come bello e appassionante è il campionato di Serie A. Un campionato che per ora vede i bianconeri in testa, ma in cui altre squadre hanno impressionato Quagliarella. «È un torneo particolare, sono andati via campioni importanti come Del Piero, Ibrahimovic e Thiago Silva. Ma è bello poter vedere in campo squadre come Napoli, Fiorentina e Roma, tutte capace di giocare un calcio spettacolare».

Una Juve che vola in patria e vuole continuare a farlo in Europa. Terreno fertile per Fabio che ha segnato la bellezza di quattro gol in cinque partite. E vorrebbe allungare la serie anche con il Bayern Monaco. «Sarà una sfida stupenda, loro hanno grandi campioni in attacco e la nostra difesa dovrà fare ancora gli straordinari. È importante avere il ritorno in casa, ma fondamentale sarà anche la prima a Monaco di Baviera. Andremo là a giocarcela, come abbiamo fatto ovunque, cercando di fare gol. Ovviamente mi piacerebbe poter essere io a segnare, ma ciò che conta è che la squadra possa fare risultato».