138
Rinforzare la squadra, certamente. Ma anche migliorare il materiale che già è a disposizione, che comunque, sulla carta, resta di alto livello. La Juventus che ha vinto lo scudetto ha avuto la terza miglior difesa del campionato, dato insolito rispetto al recente passato targato Massimiliano Allegri: è evidente che qualcosa con Maurizio Sarri non ha funzionato. Ora toccherà ad Andrea Pirlo metterci mano e, alla sua prima avventura assoluto in panchina, è alla ricerca di un collaboratore a cui affidare la crescita del pacchetto arretrato. 

STAFF DELINEATO - De Ligt, Bonucci, Chiellini, Rugani e Demiral, più il rientrare Romero: questi i centrali di difesa che, almeno inizialmente, saranno a disposizione di Pirlo (con l'olandese che, però, rientrerà tra tre mesi dopo l'operazione alla spalla): Roberto Baronio sarà il suo vice, ​Paolo Bertelli il responsabile dei preparatori atletici e Antonio Gagliardi collaboratore tecnico. Manca solo lui, l'uomo della difesa. 

DUE IN LIZZA - Come scrive Tuttosport, è andato a vuoto il tentativo per convincere Andrea Barzagli a tornare in bianconero: "No grazie" la risposta a Pirlo dell'ex compagno, che preferisce continuare con il suo anno sabbatico, lontano dal calcio. In corsa restano Angelo Gregucci, ex vice di Mancini al City,  all'Inter, allo Zenit e in Nazionale, ora sulla panchina dell'Alessandria, e Aurelio Andreazzoli, esonerato da Preziosi ma ancora sotto contratto col Genoa. Il casting continua, Pirlo vuole migliorare la difesa. E cerca l'uomo giusto per farlo.