45
Rinforzare il centrocampo. Massimiliano Allegri è stato chiaro con Cherubini, nel 2022 la Juve dovrà lavorare energicamente in mezzo al campo, un reparto destinato a cambiare completamente volto. Al momento solo Locatelli, l'ultimo arrivato, è sicuro di far parte della squadra del futuro, per tutti gli altri, da Bentancur ad Arthur, c'è in gioco la conferma. In rosa ci sono profili molto costosi come Rabiot e Ramsey, la fiducia verrà rinnovata solo se dimostreranno di poter fare la differenza nell'idea di calcio dell'allenatore livornese.

PRIMA SCELTA - La Juve lavorerà in uscita, per poi rinforzarsi. E in cima alla lista dei desideri oltre a Paul Pogba, che ha costi al momento proibitivi, c'è ​Aurelien Tchouameni, 21enne del Monaco, molto gradito sia allo staff tecnico sia alla società. Lanciato a settembre in nazionale da Deschamps è destinato a trovare più spazio nei prossimi mesi. La Juve in estate ha fatto in tentativo, ricevendo picche come risposta, il prossimo anno tornerà alla carica, con l'obiettivo di battere la concorrenza del Chelsea, che sta lavorando ai fianchi dei suoi agenti. Il costo del cartellino è di circa 40 milioni di euro, una cifra che non rappresenta un ostacolo insormontabile. C'è tutto il tempo per trattare, ridurre i costi e trovare la formula giusta. Per portare a Torino un giocatore da Juve.