112
Ci sono Giorgio Chiellini e Gigi Buffon. Che rappresentano una storia a parte, quasi sbagliato parlare di rinnovi, sotto un certo punto di vista. Poi ci sono giocatori normali, nel senso che non sono né Chiellini né Buffon, per loro le valutazioni devono essere inevitabilmente diverse. E in tal senso la Juve qualche errore più o meno pesante lo ha già commesso, in tempi anche decisamente ravvicinati: per età o per valore dell'ingaggio concesso, tanti sono i giocatori diventati quasi “invendibili”. Un rischio che si ripresenta ora che si avvicina al rinnovo Blaise Matuidi, come se questi errori non avessero insegnato nulla o siano impossibili da evitare per mille motivi.

LEGGI TUTTO SU ILBIANCONERO.COM