Se le amichevoli disputate fin qui dalla Juventus andavano prese con il beneficio di inventario, la sfida in famiglia di Villar Perosa è poco più di una partitella. Capace di lanciare qualche segnale importante. E incoraggiante. È il caso ad esempio di Cristiano Ronaldo, ovviamente. Ma anche di Douglas Costa e Bonucci tra gli altri. Impossibile parlare di flop, ma di qualcuno in ritardo di condizione (inevitabilmente) sì: a cominciare da Paulo Dybala, nonostante la doppietta.

 

TOP

CRISTIANO RONALDO – E' tutto vero, CR7 è bianconero. Ha voglia, si fa notare. E segna il primo gol della giornata proprio lui. La festa è solo all'inizio.

BONUCCI – Qualche fischio, puntualmente sovrastato dagli applausi. In proporzione al numero di tifosi presenti, per ora la situazione è sempre quella. E la Juve intanto ha già ritrovato il suo regista difensivo.

DOUGLAS COSTA – Due pali, un numero indefinito di dribbling, tanta corsa. Il brasiliano è già pronto.

 

IN RITARDO

DYBALA – Due reti, che fanno morale. Una ventina di minuti con la fascia di capitano al braccio, che serve anche di più. L'intesa con CR7 cresce allenamento dopo allenamento. Ma appare ancora un po' appesantito dai carichi di lavoro, leggermente in ritardo rispetto agli altri.

EMRE CAN – Altri 45 minuti per trovare la condizione, ne ha bisogno più degli altri.

SZCZESNY - Non impeccabile sulla punizione di Nicolussi Caviglia, come nelle altre uscite. Da sabato contro il Chievo la numero 1 peserà per davvero.