76
Cristiano Ronaldo ancora al centro della bufera in Portogallo. L'asso della Juventus continua a lavorare privatamente per tenersi in forma a Madeira, dove si trova con la famiglia, ma proprio i suoi allenamenti finiscono nel mirino della critica: come rivelato da Diario Noticias infatti, CR7 si è allenato nello stadio del Clube Desportivo Nacional a Choupana, lavoro con il pallone accompagnato anche dal figlio maggiore, come testimoniano le foto.

'NESSUN PRIVILEGIO' - Una mossa questa, in piena emergenza coronavirus, che ha fatto storcere il naso a molti in quanto possibile violazione alle norme di contenimento. Intervenuto in conferenza stampa per un bilancio sul Covid-19, l'assessore alla Sanità della Regione di Madeira Pedro Ramos ha voluto fare chiarezza: "Ronaldo non ha alcun permesso speciale per allenarsi, ha diritto a farlo finché rispetta le regole come tutti i cittadini: non ha nessun privilegio". La polemica però non si placa: il Portogallo tiene gli occhi su Ronaldo.