36
La situazione è complicata, Fabio Paratici lo ha spiegato chiaramente nell'intervista rilasciata a Sky Sport (leggi qui). Ma questo non impedisce alla Juve di muoversi, soprattutto per quegli obiettivi che resteranno tali perché di prospettiva. Anche se ogni singolo euro, facciamo milione di euro, andrà pesato come non mai. È questo il caso della trattativa che si sta sviluppando tra la Juventus e il Santos per Kaio Jorge. Perché di trattativa a questo punto è giusto parlare, considerando come si sta evolvendo nelle ultime settimane. La società bianconera è convinta del potenziale che Kaio Jorge ha già fin qui espresso, ma deve essere prudente. Sapendo di dover investire una somma importante per quello che è un giovane sì di grandi speranze, ma con tutti i rischi che un salto nel grande calcio comporta per un ragazzo di 18 anni e una manciata di presenze in prima squadra appena.
 
LA SITUAZIONE – L'emergenza economica in corso ha cambiato la strategia della Juve, non la voglia di concludere positivamente la trattativa. Certo, serve che anche il Santos cambi qualcosa. E per il momento la reazione del club brasiliano è di totale apertura per la formula dell'operazione, forse non a caso lo stesso Paratici ha parlato anche di prestiti lunghi, non sulla valutazione complessiva. Mentre si discute con ottimismo di prestito di 12 o 24 mesi, di diritto e obbligo di riscatto, con la Juve disposta eventualmente ad acquistare subito a titolo definitivo il giocatore in cambio di uno sconto sul prezzo totale ecco che il Santos non si smuove dalla richiesta iniziale: 30 milioni. A seconda della formula, invece, in casa Juve non si vorrebbe andare oltre i 18-20 milioni, anche qualcosa in meno se dovesse essere una cessione immediata. C'è distanza insomma, la stessa di qualche settimana fa, ma c'è anche la volontà di trattare. I dieci milioni, almeno, che ballano alla fine sono quelli che spettano al fondo di Giuliano Bertolucci che detiene il 30% del cartellino di Kaio Jorge, secondo un frazionamento tipicamente sudamericano. La trattativa però c'è e va avanti, il talento brasiliano ha convinto la Juve a fare sul serio.