72
L'allenatore della Juventus Maurizio Sarri ha parlato a Rai Sport dopo la netta vittoria sull'Udinese: "La squadra era brillante, mi aspettavo una bella prestazione, abbiamo fatto una buona partita. Ronaldo? Aveva un po' di sinusite, poi stava meglio, poi ha avuto brividi ed altro e non era il caso di rischiarlo. Higuain-Dybala? Il primo gol è bellissimo, di una bellezza incredibile. Potevano non esserci se andavano via? Mia nonna diceva sempre che se una domanda inizia con se, non rispondere".

Su Bernardeschi: "Può fare bene a centrocampo, la sensazione è che possa fare bene, ha qualità tecniche e fisiche per fare bene, l'inizio è promettente, così come l'entusiasmo per provare questo ruolo. Noi possiamo migliorare, sono contento, a volte ti lascia la sensazione che potrebbe fare di più, sta crescendo, lascia ben sperare, con la sensazione di poter ancora crescere". 

Su Emre Can: "Il mercato non mi interessa. Mi era rimasto un cambio e mi è sembrato giusto dare un premio a Pjaca".

Sul sarrismo: "Dovreste spiegarlo voi a me, l’avete inventato voi. La Juve non è di Sarri ma di Dybala, Higuain, Ronaldo. Il gioco deve rispettare questi grandi fuoriclasse".

Sul mercato dell'Inter: "Normale che provino a venirci a prendere,  anche se siamo sempre stati sempre lì entrambi. In ogni caso la #Juve non deve pensarci e pensare a migliorare il gioco".

Su Ronaldo: "Mi piacerebbe aiutare #Ronaldo a vincere il sesto Pallone d'oro, che ci sia uno che ne ha vinti uno più di lui mi fa girare un po'... In futuro Dybala può lottare per lo stesso obiettivo, segnerà il calcio mondiale dei prossimi anni".