2

Che la gestione bianconera di Maurizio Sarri non sia stata proprio facile, è un dato non di fatto, di più. Ma quando termina un rapporto si devono stilare dei bilanci onesti ed è doveroso riconoscere i giusti meriti, anche a chi hai cacciato malamente, come accaduto con l'allenatore toscano, esonerato senza troppi complimenti subito dopo il Lione e sostituito con un Andrea Pirlo totalmente privo di qualsivoglia gavetta.

CONTINUA A LEGGERE SU ILBIANCONERO.COM