418
Juventus-Sassuolo 3-0

Juventus

Perin 7:
nel primo tempo è semplicemente fondamentale per trasmettere tranquillità in una fase di difficoltà, non è chiamato a miracoli ma fa tutto ciò che deve fare.
Danilo 6,5: prova ordinata, è sempre al posto giusto.
Bonucci 6: ancora a caccia della condizione migliore, limita i danni con esperienza.
Bremer 6,5: ci pensa lui a mostrare i muscoli quando il Sassuolo alza i giri.
Alex Sandro 6,5: tutto sommato Berardi non fa male e quando spinge torna a dare qualità alla manovra, suo l'assist per Di Maria e sua pure l'iniziativa che sarebbe valsa un rigore dopo un minuto o poco più (16' st De Sciglio 6: buon debutto stagionale).
Zakaria 6: lavoro sporco, fatica a trovare il ritmo giusto ma dopo il vantaggio ci riesce anche lui.
Locatelli 6: in avvio va in confusione, poi la Juve si sblocca e si sblocca pure lui (31' st Rovella sv).
Cuadrado 6,5: meglio a sinistra che a destra in realtà, perché è la Juve che con un centrocampo più folto trova coraggio (16' st Kostic 6: prove generali, si nota poco).
Di Maria 8: gol, assist, un esordio che a livello individuale non poteva essere migliore. Deve fare la differenza, a 34 anni per la prima volta è chiamato a fare la prima stella e non il co-protagonista. Ma esce toccandosi l'inguine sinistro (21' st Miretti 6: uno spezzone per dimostrare di essere in pole rispetto agli altri giovani).
McKennie 6: recupero lampo, da mezzala aiuta la Juve a trovare equilibrio (31' st Soulé sv).
Vlahovic 7,5: parte malino poi si guadagna il rigore e non si tiene più. Si sblocca dal dischetto, raddoppia nella ripresa. E tanto per gradire, si issa al primo posto della classifica cannonieri dopo soli 90 minuti.

All. Allegri 7: la Juve parte male, digerendo poco il cambio di assetto rispetto ai test estivi. Il cooling break porta consiglio, torna al 4-3-3 e i bianconeri cambiano marcia. Cominciare con un 3-0, seppur con qualche difficoltà, è un bel segnale di forza.
Sassuolo

Consigli 5,5:
sui gol poteva poco, ma nemmeno ci ha provato.
Muldur sv (7' pt Toljan 5,5: ci capisce poco).
Ayhan 5: perde il duello con Vlahovic e regala pure la palla che Di Maria trasforma nell'assist del 3-0.
Ferrari 5: nella trappola di Vlahovic.
Rogerio 5,5: spinge poco e soffre più del dovuto.
Matheus Henrique 6: parte forte poi si perde strada facendo.
Frattesi, 5,5: si perde appresso a qualche nervosismo di troppo (36' st Ceide sv).
Thorstvedt 5,5: bel potenziale, ancora da sgrezzare (36' st Harroui sv).
Berardi 5,5: la fotografia della serata no è tutta nella serie di spinte a McKennie quando Vlahovic è sul dischetto.
Defrel 6: almeno ci prova e ci prova più volte (1' st Raspadori 5,5: non si vede mai).
Kyriakopoulos 5,5: non punge come potrebbe (14' st Pinamonti 6: quando entra non c'è più partita ma riesce a mettersi in mostra). 

All. Dionisi 5: il Sassuolo parte bene e poi si scioglie alla prima difficoltà.