162

20.00 NESSUN ACCORDO - Dopo le voci di questa mattina che vedevano Godfred Donsah a un passo dalla Juventus, Oliver Arthur, agente del 18enne ghanese, ha chiarito la situazione ai microfoni di Gianlucadimarzio.com: "Sono sorpreso da queste notizie, noi non siamo mai stati contattati e non abbiamo alcun accordo con la Juve. Se mai dovesse arrivare la loro richiesta, ovviamente la valuteremmo con grande entusiasmo. Ma al momento, non abbiamo definito nessuna intesa e riteniamo comunque eccessiva la valutazione data di 6 milioni per un ragazzo di 18 anni con appena 20 presenze in serie A, questo a prescindere dalla Juve".

9.15 - Il mercato della Juventus non si ferma mai. Oltre a trattare grandi nomi (ieri c'è stato un nuovo incontro a Parigi per Cavani) i bianconeri continuano a investire sul futuro, allargando la propria colonia di giovani talenti. 

UNA FRECCIA PER MAX - E' in arrivo a Torino il centrocampista ghanese Godfred Donsah. Secondo La Gazzetta dello Sport, nei giorni scorsi Marotta e Paratici hanno trovato un accordo col Cagliari per circa 6 milioni pagabili in 4 anni. Anche tra la Juve e il giocatore c'è già un'intesa di massima per un contratto quadriennale da circa 500 mila euro a stagione. 

DA PARCHEGGIARE - Battuta la concorrenza della Roma, del PSV Eindhoven e di club inglesi come Arsenal, Tottenham e Manchester City. Nella trattativa potrebbero essere inseriti alcuni giovani bianconeri in prestito, poi la Juventus deciderà se tenere Donsah o se girarlo in prestito a club che potrebbero permettergli di giocare con più continuità come Atalanta e Sassuolo

VIAGGIO DELLA SPERANZA - Nel 2007 Donsah vede partire suo papà Tachi su un barcone, da Tripoli a Lampedusa. Godfred intanto andava a scuola ad Accra e aveva un sogno: quello di giocare a pallone. Questo sogno piano piano si è trasformato in realtà: per Donsah c’è un provino col Como, una breve parentesi a Palermo (rimandato in Ghana allo scadere del permesso di soggiorno), poi il Verona (Primavera e poi il debutto in prima squadra), quest’anno l’esplosione a Cagliari grazie a Zeman, che gli ha dato fiducia e una maglia da titolare a 18 anni.