20
Comunque andrà a finire questa stagione, la prossima estate in casa Juventus sarà caratterizzata da grandi cambiamenti all'interno della rosa allenata da Massimiliano Allegri. Il club bianconero è al lavoro per ammodernare soprattutto il reparto difensivo che, oltre agli acquisti già annunciati di Spinazzola e Caldara, è al lavoro per completare o confermare un ulteriore acquisto. Howedes resta un dubbio da sciogliere e allora gli scout bianconeri sono all'opera su diversi obiettivi. Uno su tutti? Matthias Ginter.

IL DUBBIO HOWEDES - Confermare Benedikt Howedes è un'idea che il duo Marotta-Paratici stanno coltivando da tempo, ma non alle cifre pattuite con lo Schalke 04 la scorsa estate. Il riscatto a 13 milioni di euro non sarà esercitato, ma sono state proposte al club tedesco due opzioni per trattenerlo a Torino. La prima è quella di un riscatto a cifre nettamente inferiori, non superiori a 5 milioni di euro. La seconda è il rinnovo del prestito alle stesse condizioni di quest'anno. Spetterà allo Schalke la decisione definitiva e per questo la Juve si sta guardando attorno.
VISIONATO GINTER - Per questo motivo la Juventus ha messo gli occhi sia su Gimenez  dell'Atletico Madrid che soprattutto su Matthias Ginter del Borussia Monchengladbach che di Howedes può essere considerato l'erede soprattutto in Nazionale. Già campione del Mondo (era nella rosa della Germania a Brasile 2014) è stato visionato dalla Juventus nel corso della sfida pareggiata 3-3 dal Gladbach contro l'Hoffenheim in cui ha segnato anche un gol. Relazioni positive nonostante una carriera che dal 2014 ad oggi è stata altalenante. Il passaggio al Borussia Dortmund dal Friburgo è stato negativo e solo oggi, con la maglia dei Puledri sta arrivando la consacrazione. La scorsa estate fu pagato 17 milioni di euro, per un'operazione che per la Juve non si preannuncia a costi contenuti.