Commenta per primo

Ritrova la vittoria la Juve Stabia, che batte l'Empoli per 3-1 al termine di una gara mai in discussione. Prima rete al 18' quando Cazzola mette al centro un rasoterra sul quale Pelagotti si allunga ma non riesce ad evitare che il pallone finisca a Danilevicius, il quale infila a porta vuota. Al 37' il raddoppio: Erpen da fuori trova un tiro che si stampa sulla traversa e Sau, di testa, appoggia in rete la palla del raddoppio. La punta sarda si ripete al 59'. Lancio del solito Erpen, Sau mette giù, evita Tonelli, fa sedere Pelagotti e lo batte ancora. Gara già chiusa a mezz'ora dalla fine. Resta soltanto il tempo per il bel diagonale di Brugman che trova la rete della bandiera, che addolcisce soltanto in parte una pillola amara per gli ospiti.

JUVE STABIA

L'attaccante della Juve Stabia, Tomas Danilevicius: 'Oggi ho segnato e sono contento. Ho sempre cercato di dare il massimo, mettendo davanti a tutto l'obiettivo della squadra. Abbiamo dimostrato anche oggi di poter giocare contro tutti a viso aperto. Il gol lo dedico a Mezavilla, che oggi festeggia il compleanno. Un pareggio a Verona lo sottoscriverei subito... scherzo, ovviamente voglio vincere. Andiamo a giocarci la nostra partita anche lì per portare a casa la posta in palio'.

EMPOLI

L'attaccante dell’Empoli, Nicolau Dumitru: 'Ho trovato poco spazio. Ogni volta che mi giravo ne avevo sempre due o tre che mi accorciavano e non riuscivo a liberarmi. È stata una partita dura. L'avevamo preparata in un'altra maniera. Anche all'andata la Juve Stabia ci ha messo in difficoltà. Loro hanno tante individualità importanti e ci mettono tanta cattiveria. Penso a lavorare, ho l'età dalla mia parte e voglio crescere. Se gioco da prima punta mi piace molto svariare'.