E' tempo di verdetti in Serie C, con la Juve Stabia che ha matematicamente ipotecato la promozione diretta in Serie B. Un risultato ampiamente meritato per i ragazzi di Caserta che si sono resi protagonisti di una stagione praticamente perfetta, nella quale hanno mantenuto la testa del girone per tutto il corso dell'anno. La Juve Stabia, infatti, oltre ad aver perso appena una volta in tutto il campionato (contro il Catania) ha anche fatto registrare il miglior attacco e la miglior difesa del torneo. Numero che certificano la bontà del progetto della società campana, che sta già pensando al prossimo campionato di Serie B, nel quale l'obiettivo è quello di non fare la comparsa. A maggior ragione dopo una stagione di questo livello, nella quale la squadra ha dimostrato di avere tutte le carte in regola per giocare al top anche in una categoria superiore

TRA COMPLIMENTI E MERCATO - Non sono mancati, ovviamente, i complimenti da parte dei tanti tifosi della Juve Stabia, che hanno vissuto una stagione da sogno, nella quale i ragazzi di Caserta non hanno praticamente mai sbagliato nei momenti decisivi. Tra i tanti, hanno manifestato la loro gioia anche due tifosi molto speciali come Fabio Quagliarella e Gianluigi Donnarumma, che tramite i rispettivi account Instagram hanno incensato il successo della squadra della loro città Natale, rendendo ancora più magico un giorno davvero perfetto per tutta Castellammare. Juve Stabia che, comunque, è già proiettata sul futuro, in particolare sul mercato, dove sono già stati avviati i primi contatti con l'Inter per il baby talento Sebastiano Esposito, che quest'anno ha debuttato con i professionisti in occasione della sfortunata partita interna contro l'Eintracht Francoforte. L'interesse, confermato da FcInternews, va avanti da tempo e il giocatore, che sta facendo benissimo in Primavera, sarebbe disposto ad accettare un prestito in Campania per misurarsi in un campionato complicato come quello di Serie B nel quale completare il proprio percorso di crescita. Testa al futuro, insomma, ma cuore al presente, perché ora il tempo dei festeggiamenti in casa Juve Stabia, con Quagliarella e Donnarumma sullo sfondo ad accompagnare la gioia di tutta la città

GIRONE A - Tutt'altro che chiuso, invece, è il Girone A, con Piacenza ed Entella distanziate da un solo punto in classifica. Non solo, perché prima e seconda saranno protagoniste questa sera di uno scontro diretta che si preannuncia decisivo per arrivare a decretare quella che sarà la promossa in Serie B. Sfida che rimane quindi bellissima ed aperta anche ad una manciata di giornate dal termine, con le inseguitrici, su tutte la Pro Vercelli, che non hanno saputo tenere il passo delle prime due in questa fase decisiva della stagione. Lotta che si preannuncia davvero scoppiettante anche quella tra Pontedera e Juventus U23 per la qualificazione ai playoff, con i bianconeri che dovranno recuperare tre punti nelle ultime partite per staccare il pass per la post-season. Missione davvero complicata, soprattutto perché i giovani torinesi se la dovranno vedere con l'Entella capolista nel prossimo turno di campionato. 

Risultati: Gozzano-Juventus U23 1-2; Cuneo-Albissola 1-1; Siena-Carrarese 3-0; Pistoiese-Pro Vercelli 1-2; Pisa-Pontedera 0-0; Olbia-Novara 1-2; Lucchese-Piacenza 1-2; Entella-Arezzo 2-1; Alessandria Pro Patria 1-2; Pro Piacenza-Arzachena 3-0 a tavolino.

Classifica: Entella* 69, Piacenza* 68, Pro Vercelli 64, Pisa 63, Siena 59, Carrarese 59, Arezzo 58, Pro Patria 56, Novara 49, Pontedera 45, Juventus U23 42, Alessandria 39, Olbia 35, Pistoiese 34, Gozzano 33, Arzachena 33, Albissola 27, Cuneo 25, Lucchese 23, Pro Piacenza 0.

GIRONE B - Festa rimandata, almeno per il momento, per il Pordenone, che fallisce il primo match point per la qualificazione diretta in Serie B. Il 2-2 in casa del Gubbio, infatti, ha permesso alla Triestina, vincente sul campo della Feralpisalò, di portarsi a -5 dalla capolista a due giornate dal termine. Friulani che restano quindi in pieno controllo della situazione, con il match interno contro la Giana Erminio che sarà decisivo per chiudere il campionato senza rischiare nulla all'ultima giornata. Non vincono nemmeno Imolese e Monza, che restano comunque in pieno controllo della zona playoff, con la post-season che è divenuta ormai l'unico vero obiettivo per molte squadre ormai certe di un posizionamento nelle prime dieci.  Risultati: Gubbio-Pordenone 2-2; Suditrol-Renate 0-1; Giana Erminio-Ternana 0-0; Fermana-Imolese 1-1; Feralpisalò-Triestina 0-2; Fano-Virtus Verona 1-1; Ravenna-Vicenza 0-0; Teramo-Vis Pesaro 2-1; Rimini-Sambenedettese 3-1; Albinoleffe-Monza 3-0.

Classifica: Pordenone 69, Triestina 64, Feralpisalò 58, Imolese 58, Sudtirol 55, Monza 54, Ravenna 54, Fermana 47, Vicenza 45, Sambenedettese 44, Teramo 42, Gubbio 41, Giana Erminio, 41, Vis Pesaro 40, Albinoleffe 40, Ternana 40, Renate 38, Virtus Verona 38, Rimini 37, Fano 35.

GIRONE C - Detto della Juve Stabia, bisogna rimarcare anche l'ottimo successo del Trapani sul campo del Rende, con i siciliani che si sono garantiti il secondo posto aritmetico che darà accesso direttamente all'ultima fase dei playoff. Resta aperta, invece, la lotta per il terzo posto, con Catania e Catanzaro separate da appena due punti e pronte a darsi battaglia in quest'ultima parte di stagione. Playout ormai inevitabili, invece, per Bisceglie e Paganese che dovranno lottare per non dire addio alla Serie C.

Risultati: Rende-Trapani 0-1; Reggina-Casertana 1-0; Potenza-Viterbese 2-1; Paganese-Virtus Francavilla; Bisceglie-Rieti 0-1; Monopoli-Cavese 0-1; Catanzaro-Matera 3-0 a tavolino; Catania-Sicula Leonzio 1-0.

Classifica: Juve Stabia 77, Trapani 70, Catania 63, Catanzaro 61, Potenza 53, Virtus Francavilla 49, Casertana 47, Monopoli 47, Cavese 46, Reggina 46, Viterbese 45, Rende 44, Sicula Leonzio 42, Vibonese 42, Rieti 37, Siracusa 36, Bisceglie 26, Paganese 20, Matera.