26
Uno degli osservatori più interessati della Serie A che sta per partire sarà Dragan Stojkovic. Il ct della Serbia è già in vacanza in Italia e ci resterà per guardare i tanti talenti della sua nazionale che saranno impegnati nel nostro campionato e poi al Mondiale in Qatar. Di questi ha parlato a Tuttosport, da Vlahovic a Kostic, da Matic a Milinkovic-Savic, passando per Milenkovic, Jovic, Radonjic e tanti altri.

ITALIA - "Passerò spesso in Italia e a Torino soprattutto, forse mi conviene affittare una casa”, scherza. “È bellissimo vedere tanti miei giocatori protagonisti in un campionato top come la Serie A”.

KOSTIC – “Sono molto contento per Filip. Qualche mese fa mi aveva detto che aspettava la Juventus e sono felice che abbia esaudito il suo desiderio. È cresciuto tantissimo negli ultimi 2-3 anni e merita questa chance in un top club. È un ragazzo serio, molto professionale e sempre concentrato. Uno da Juve, un gran lavoratore, è come un Frecciarossa! Copre tutta la fascia sinistra, avanti e indietro. Ma non ha solo corsa, è anche molto preciso e tecnico. Quando c’è Kostic in campo, sai che in area i cross arrivano. E sono quasi tutti invitanti. Sul ruolo deciderà Allegri, che considero un bravissimo allenatore. Filip dove lo metti, sta”.
 
VLAHOVIC - “Qualsiasi attaccante del mondo, non solo Dusan, vorrebbe avere vicino due assistman come Kostic e Di Maria. Come tutti i bomber, anche lui ha bisogno di traversoni in area per esaltarsi. Non sono preoccupato per lui, deve solo stare bene. I gol li ha sempre realizzati e continuerà a farli. Segnerà molto con la Juventus e spero anche in Qatar. Vorremmo diventare la mina vagante del Mondiale».

MILINKOVIC-SAVIC – “Lui alla Juve? Mai dire mai, nel mercato. Lui sarebbe ideale per il centrocampo della Juventus, è un top e sarebbe un valore aggiunto per qualsiasi squadra».
MATIC- “Un gran colpo: conosce benissimo Mourinho e aggiungerà tanta esperienza ai giallorossi. Ora la Roma lotterà per le prime posizioni”.

JOVIC – “Deve trovare continuità, ha grande voglia come Milenkovic, faranno bene a Firenze”

RADONJIC – “Lui è velocissimo, in ripartenza è micidiale. Spero che giochi e faccia la differenza”.