131
Tutto facile per la Juve di Coppa Italia, infarcita di seconde linee che sarebbero titolari in ogni altra squadra del campionato. Tutto facile anche perché Higuain e Dybala hanno voglia di divertire e divertirsi. Queste le pagelle di Calciomercato.com

Juventus-Udinese 4-0

Juventus

Buffon s.v.: parate non ne servono
Danilo 6: senza infamia e senza lode
De Ligt 6: minuti preziosi prima di tornare titolarissimo al fianco di Leonardo Bonucci
Rugani 6: il ripescato per eccellenza, gli attaccanti friulani non gli creano grattacapi
Alex Sandro 6: costretto agli straordinari, si gestisce con intelligenza
Bernardeschi 6,5: avversario poco probante, ma test da mezzala superato
Bentancur 6,5: taglia e cuce davanti alla difesa, sarà un rientro fondamentale a Napoli
Rabiot 6: torna sul centrosinistra, minuti preziosi per lui (26' s.t. Ramsey 6: venti minuti, buona sgambata)
Dybala 8: fascia di capitano al braccio, dialoga con il Pipita che è un piacere. E il gol del 3-0 è una perla (30' s.t. Pjaca s.v.: bentornato)
Higuain 7,5: tra i più motivati, segna un gol meraviglioso costruito insieme a Dybala
Douglas Costa 6: un po' in ombra, largo a sinistra gioca col freno a mano tirato, si sblocca dal dischetto (18' s.t. Cuadrado 6: mezz'ora per tornare a fare l'ala destra)

All. Sarri 6,5: cambia tutta la Juve e passa il turno in scioltezza. Lanciando anche un messaggio forte e chiaro: di Emre Can, forse, non sa che farsene

Udinese
Nicolas 5: arrivano da tutte le parti, si arrangia come può
Opoku 5,5: non è dalla sua parte che la Juve sfonda
De Maio 5: Higuain fa quello che vuole
Nuytinick 5: serata da dimenticare
Ter Avest 6: prova ordinata per lui
Barak 5,5: lontani i tempi in cui si imponeva come una delle rivelazioni del campionato
Walace 5: non fa filtro (31' s.t. Fofana s.v.)
Jajalo 5: lento e impacciato
Sema 5,5: spesso nella terra di nessuno (17' s.t. Stryger Larsen 6: quando entra non c'è più partita)
Teodorczyk 5: non pervenuto (1' s.t. Lasagna 5: non si nota più del compagno)
Nestorovski 5: anche lui impalpabile

All. Gotti 5: la Coppa Italia non è un obiettivo, ma affrontarla così è pure una brutta figura