270
Stagione quasi disastrosa, ma si può ancora salvare. Ancora una prestazione disastrosa (o quasi) da parte della Juventus, totalmente allineata alla stagione assolutamente negativa che sta disputando la squadra bianconera sotto la guida di Andrea Pirlo
Facciamo una doverosa premessa di questi tempi: parleremo solo di campo giocato evitando riferimenti a SuperLega, Uefa, Fifa e quant’altro che potrà condizionare il futuro con fattori che noi però in questo momento ovviamente non possiamo conoscere.
Noi siamo qui per giudicare, commentare una Juventus in procinto di abdicare il titolo di campione d’Italia dopo 9 anni consecutivi (e ci può anche stare perché niente dura in eterno) ma soprattutto per analizzare la clamorosa possibilità di vederla fuori dalle prime 4 posizioni al termine del campionato.

Che errore mandare via Sarri - Se a qualche tifoso tra la grandissima maggioranza che la scorsa estate inneggiava all’esonero di Sarri a favore del maestro Pirlo avessero detto che la Vecchia Signora con questa scelta “scellerata” avrebbe rischiato addirittura la qualificazione in Champions League sicuramente non ci avrebbe creduto mai. Come avrebbe mai potuto la squadra campione d’Italia da nove anni di fila “ciccare” addirittura la qualificazione alla Champions? Giocando così male come sta facendo adesso, dove fortunatamente però ancora non è tutto compromesso fino in fondo e ci sono ancora chance per evitare la tragedia sportiva. Eppure anche dopo l’ultima prestazione insufficiente disputata a Firenze (primo tempo davvero imbarazzante) con la ripresa giocata solamente un pochino meglio (non fosse altro per il gol di Morata a evitare la sconfitta) sia Paratici nel prepartita che Andrea Agnelli nelle interviste in settimana che avrebbero dovuto celebrare la partenza della SuperLega, hanno pubblicamente confermato la bontà della loro scelta di puntare su Pirlo a partire dall’estate 2020, facendogli fare il grande salto in meno di una settimana dall’Under 23 alla prima squadra. Nessun ripensamento né ammissione di colpa (perlomeno parziale) da parte dei protagonisti. In pratica la squadra bianconera da 3 anni a questa parte ha peggiorato totalmente e progressivamente il bilancio finanziario e quello dei risultati nonostante l’acquisto di Cristiano Ronaldo (ancora insufficiente anche contro la Fiorentina) eppure nessuno tra dirigenza e presidenza si è mai assunto la responsabilità dei propri errori.
 
Colpa di nessuno! - Nessuno ha mai speso una parola per Allegri, per quello che sarebbe potuto continuare a essere e invece non è stato, tanto meno nessuno ha il coraggio di ammettere che confermando l’allenatore campione d’Italia ancora in carica (anche se per pochissimo) Maurizio Sarri sulla panchina della Juventus mai la squadra bianconera avrebbe potuto disputare un campionato così negativo come quello di quest'anno. Nessuno che ammette le campagne acquisti totalmente sbagliate degli ultimi anni. La Juventus sta fallendo totalmente una stagione, un progetto, eppure sembra che non vi siano colpevoli. Alla fine rischia di pagare per tutti Andrea Pirlo, ma non è giusto perché se proprio bisogna trovare dei veri colpevoli quelli sono sicuramente coloro che l’hanno scelto…
@stefanodiscreti