Ronaldo alla Juve.
Non c’è altra frase più ricercata su Google in questi ultimi giorni.
E’ esplosa la Cristiano Ronaldo mania. Una febbre bianconera senza precedenti.
Quello che solo fino a pochi giorni fa sembrava davvero un affare impossibile oggi, per assurdo, sembra essere (è) l’unica che conta. 
L’affare del secolo, scrivono. Una trattativa che è riuscita quasi persino ad oscurare il bel Mondiale che si sta disputando in Russia. Pazzesco.
Come scritto su ilbianconero.com qualche giorno fa il tempo sembra essersi fermato.
Altro che tavolo da 100 euro con solo un deca in mano (chissà se a qualcuno in particolare staranno fischiando le orecchie...) qui si sta comprando tutto il ristorante!!
Cristiano Ronaldo non è solo il calciatore più forte al mondo in questo momento. CR7 è un’azienda, una macchina da soldi. Una multinazionale.
Qualsiasi somma che alla fine verrà a costare sarà quasi sicuramente recuperata nei prossimi anni (se non prima) attraverso il web,  i social, gli sponsor. Attraverso l’espansione del marchio, dei brand a lui associati. Un promoter mondiale senza eguali.
Solo così si riesce davvero a comprendere l’acquisto di un 33enne con un investimento di quasi 400 milioni complessivi in 4 anni. Un’operazione mai vista prima nella storia della Juventus. Una follia, una pazzia senza altra ragione.
Nessun discorso tecnico ne tattico ha senso in questo momento. Quelli verranno semmai dopo, anche se il prossimo schema della Juventus sarà “palla a Ronaldo e ci abbracciamo”.
In questi giorni frenetici, increduli, mi sono voluto confrontare con tutte le fonti possibili ed immaginabili di questo settore, di questo ambiente. Tutte credibili e tutte che raramente in passato si erano mai sbilanciate in questo modo.
E tutte che portano in un’unica direzione:
Cristiano Ronaldo a breve, brevissimo, sarà un nuovo giocatore della Juventus.
Nonostante questo, come scritto nell’ultimo Juvemania, ancora però non riesco a credere a questo affare. Da novello San Tommaso crederò a questa trattativa solo quando leggerò sul sito ufficiale della Juventus il comunicato.
La delusione per un’eventuale problema che faccia saltare la trattativa (non dire gatto fino a che non ce l’hai nel sacco) sarebbe davvero insopportabile se uno ne fosse ormai certo.
Che la Juve abbia l’accordo con CR7 e il suo procuratore Mendes non abbiamo più dubbio alcuno e nemmeno che Mendes abbia garantito alla proprietà bianconera di riuscire a liberare il suo assistito ad un prezzo già concordato con Perez.
Eppure, sino a che non vedrò Ronaldo alzare al cielo la maglia numero 7 bianconera (scusa Cuadrado se nessuno ti ha chiesto se vorrai provare a tenerla…) non crederò a questa trattativa.
Continuerò a pensare che tutto questo è un bellissimo sogno perché il rovescio della medaglia sarebbe un vero incubo.
 
Buffon, mamma mia.
Come un incubo sarebbe ritrovarsi avversario finale in Champions League quel fenomeno di Gigi Buffon che per tantissimi anni ha difeso meravigliosamente la porta della Juventus onorando la maglia e la fascia di capitano in ogni partita.
Un vero eroe, capace di scendere addirittura in Serie B da Campione del Mondo pur di continuare a difendere la porta della Vecchia Signora.
Buffon è ormai un giocatore del PSG. Quel PSG che davanti ha quel tridente fenomenale Mbappè, Neymar e Cavani.
Chissà che effetto farà a Gigi vedere l’eventuale arrivo di Cristiano Ronaldo in maglia bianconera proprio adesso che lui non c’è più, dopo i tanti gol subiti dal portoghese stesso. Dopo tutte le volte che gli ha visto alzare la coppa dalle grandi orecchie al cielo al posto suo.
Forse gli farà stranissimo come fastidioso e strano è stato, per i tifosi juventini, vederlo alla presentazione con la nuova squadra a Parigi.
Buffon ha deciso però di continuare per provare a vincere la Champions League, l’unico trofeo che gli manca e va rispettato per questo.
La Juventus è ad un passo da Cristiano Ronaldo, colui che più ne ha vinte in assoluto nell’era contemporanea.

Se tutto questo fosse il copione di un film, l’incidente scatenante narrato non potrebbe che portare ad un climax scontato…

@stefanodiscreti