Incredulità. Nessun altro stato mi si addice meglio in questo momento. Non ci ho voluto credere fino alla fine, forse per paura di rimanerci male nel caso la trattativa del secolo potesse saltare o semplicemente perché mi sembrava tutto così davvero impossibile. Chiedo pubblicamente scusa a Dario, a Mario, a Marco, ad Jgor, ad Antonio, a Massimo, a Tiziano,  a Sandro, a Luca, ad Enzo, a Benny, a Giovanni, a Boris, a David, a Mirko, ad Andrea, a Giuseppe, a Davide (e spero di non essermi dimenticato nessuno) in ordine sparso.
Scusa per non avervi creduto, chi prima chi dopo nell’ultimo mese a partire dalla metà di Giugno, mi aveva anticipato a modo proprio “ho la mia fonte segreta” “è fonte certa” “non posso dirti chi me l’ha detto” questa trattativa pazzesca ma lì per lì ho pensato solamente fosse tutto uno scherzo. Un pessimo scherzo, tra l’altro, come a ribadire che certi colpi la Juventus non se li sarebbe mai potuti permettere. Ed invece… Ditemi la verità anche voi però. Se un mese fa dalle pagine di questa rubrica su calciomercato.com vi avessi scritto che la Juventus stava trattando Cristiano Ronaldo avreste chiamato tutti il 118 no? E avreste fatto pure bene. Davvero pazzesco.

Cristiano Ronaldo, il più forte giocatore al mondo, il calciatore più decisivo dell’ultimo decennio e non solo è un giocatore della Juventus. 31 milioni di euro di ingaggio netti l’anno laddove il massimo per i futuri compagni bianconeri era fissato intorno ai 7. Se penso a Cristiano Ronaldo con la maglia numero 7 della Vecchia Signora faccio grande fatica ad immaginarlo. Faccio ancora fatica a crederci che sia successo davvero.
 
CR7 STORY - Si è ribaltata la storia della Juventus. Mai la squadra degli Agnelli aveva effettuato un colpo di queste proporzioni. Mai nella sua epica storia era stato comprato un pluripallone d’oro in carica. Alla Juventus tanti giocatori sono cresciuti e diventati i migliori, questo si, ma mai nessuno prima d’ora era arrivato con un tale biglietto da visita.
Mai la Vecchia Signora in passato aveva vinto lo scudetto d’Agosto con un tale distacco lasciando anzi quasi sempre agli altri la gioia effimera di questa inutile medaglia al valore estivo.
Mai la squadra bianconera aveva puntato tutto su una prima donna di tale portata mondiale.
Una star, una rockstar, un attore da Oscar, un fenomeno e non solo sul campo.
Un fenomeno con la palla al piede, un fenomeno sociale sul web. Un professionista unico che dimostra molti meno dei 33 anni figuranti sul suo passaporto.
Cristiano Ronaldo sta riscrivendo già la storia della Vecchia Signora.
Come si fa a commentare adesso con lucidità il mercato della Juventus senza cadere nell’esaltazione?
Come si fa a dare meno di 10 all’operato della dirigenza bianconera?
Come era la storia degli aumenti degli abbonamenti e del malcontento tra i tifosi di cui discutevamo una settimana fa?
CR7 è arrivato e in uno Tsunami di emozioni ha spazzato tutto via.
Da questo momento inizia una nuova epoca che distingueremo per sempre con un  pre e un dopo Cristiano Ronaldo.
Da questo istante è nata l'era di CR7. Il primo anno dopo CR7 alla Juve!
@stefanodiscreti