Mattia Perin ha detto sì alla Juventus. Il numero uno di Latina si è preso il suo tempo, ci ha pensato, ha fatto le sue valutazioni e alla fine ha fatto sapere a Marotta che è disposto a lasciare Genova e il suo Genoa, il club dove è cresciuto e diventato grande. Andare via fa male, la maglia rossoblù è la sua seconda pelle, ma a 25 anni Perin ha capito che per fare il salto di qualità deve partite, abbandonare la città della Lanterna. L'accordo di massima con la Juventus, secondo quanto scrive La Gazzetta dello Sport, è arrivato in tempi rapidi: il suo agente Alessandro Lucci ha trovato l'intesa sulla base di un contratto di 5 anni, a 2,5 milioni di euro netti a stagione.

PROBLEMA GENOA - Cosa manca per vedere Perin in bianconero? Il via libera da parte del Genoa, che al momento fa valutazioni diverse sul cartellino. Preziosi vuole monetizzare dalla cessione, lo valuta tra i 25 e i 20 milioni, la Juve è disposta ad arrivare fino a 12. C'è distanza, ma di certo il tempo non manca. Il mercato è solo all'inizio e Marotta, che non teme il ritorno del Napoli e il dualismo con Szczesny, ha già in mano l'ok del giocatore. Una buona partenza, insomma.