53

Ha avuto esito positivo il ricorso presentato dalla Juventus nei confronti della squalifica di una giornata comminata dal Giudice Sportivo a Massimiliano Allegri. Il ricorso è stato parzialmente accolto: dalla squalifica si passa a un'ammenda di 10mila euro con diffida. 

Di seguito il comunicato della Figc: 

"RICORSO DEL F.C. JUVENTUS S.P.A. AVVERSO LA SANZIONE DELLA SQUALIFICA PER 1 GIORNATA EFFETTIVA DI GARA INFLITTA AL SIG. ALLEGRI MASSIMILIANO SEGUITO GARA JUVENTUS/SAMPDORIA DEL 14.12.2014 (Delibera del Giudice Sportivo presso la Lega Nazionale Professionisti Serie A – Com. Uff. n. 104 del
16.12.2014)


La C.S.A., in parziale accoglimento del ricorso come sopra proposto dal F.C. Juventus S.p.A. di
Torino, riduce la sanzione inflitta all’ammenda di € 10.000,00 unitamente alla diffida.
Dispone addebitarsi la tassa reclamo
". 


LA CONFERENZA STAMPA DI QUESTA MATTINA DI ALLEGRI - Intervenuto in conferenza stampa alla vigilia dell'anticipo della sedicesima giornata di Serie A, in programma domani contro il Cagliari di Zeman, l'allenatore della Juventus Massimiliano Allegri si è soffermato inizialmente sulla sanzione di una giornata inflittagli dal giudice sportivo e dei possibili assenti per squalifica in supercoppa: "La squalifica? Sono rimasto sorpreso, pensavo fosse uno scherzo. Fin’ora sono stato sempre corretto con gli arbitri. Abbiamo cinque diffidati domani e un’ammonizione costerebbe la Supercoppa. Non mi sembra corretto, ma questo è il regolamento".

SUL CAGLIARI - "Domani giocheremo con la migliore formazione, in difesa ci saranno Ogbonna e Chiellini. Vidal? Sta crescendo fisicamente, si adatta al livello di gioco e sta migliorando gli inserimenti. Finita la partita, vedremo chi avrò a disposizione per Doha. Hanno molte scelte in fase offensiva, come tutte le squadre di Zeman. Giocano a viso aperto, saranno difficili da affrontare. Serve una grande prestazione, dobbiamo tornare alla vittoria". 

DA CONTE AL BORUSSIA DORTMUND - Allegri parla anche dell'incontro avuto ieri con Antonio Conte e del sorteggio avuto in Champions League che ha accoppiato i bianconeri al Borussia Dortmund: "Ieri c’è stato un confronto positivo con Conte, in vista di una maggiore collaborazione tra noi e la Nazionale, ma devono essere i club a confrontarsi con la FIGC, i giocatori non sono di proprietà degli allenatori. Il Borussia? viene da tre anni fantastici. Sarà una grande sfida contro una delle big d’Europa”.