Commenta per primo

 

Ormai è una telenovela: senza partenze non si compra. La Juve vuole sfoltire la rosa e pare che qualcosa si stia muovendo. Amauri va verso un biennale con la Fiorentina, mentre Toni, pressato dall'ex compagno di squadra Mutu, pare sia convinto di andare al Cesena. Con le prime cessioni i bianconeri potranno chiudere le trattative in corso. La prima è quella di  Caceres del Siviglia. Per il prestito del difensore 2 milioni subito e 6,5 in estate.

Intanto la Vecchia Signora ha piazzato il colpo Borriello, ma con la Roma le trattative potrebbero non essere finite. Nell'incontro decisivo, che ha portato l'attaccante napoletano in bianconero, si è parlato di Pizarro, perfetto vice-Pirlo. Al momento, però, non si registrano altri incontri per sbloccare il tutto. Dai giallorossi potrebbe anche arrivare Cassetti che nelle idee tattiche di Conte rappresenterebbe un'alternativa valida a Lichtsteiner. Ma c'è sempre la famosa lista dei partenti da sfoltire (il tecnico salentino vuole che rimangano in rosa 23-24 giocatori) ed è una lista lunga: da Krasic Iaquinta (per i quali le offerte sono poche e male attrezzate) a Pazienza ormai passato al bianconero dell'Udinese.