620
La Juventus e Massimiliano Allegri rispondono presente all'ultima chiamata, in ottica scudetto ma soprattutto per quanto riguarda il destino del tecnico livornese, quanto mai in dubbio nonostante le rassicurazioni. I bianconeri, reduci da una sola vittoria nelle ultime cinque ma soprattutto dal doppio ko consecutivo contro Benfica e Monza, trionfano per 3-0 alle 20.45 all'Allianz Stadium di Torino nel posticipo dell'ottava giornata di Serie A, contro il Bologna di Thiago Motta, subentrato nell'ultimo turno a Sinisa Mihajlovic con una sconfitta casalinga e ora al primo ko in trasferta: la Vecchia Signora torna a centrare i tre punti, mantenendo 7 punti di distacco da Napoli e Atalanta in vetta, e ora può concentrarsi sulla difficile situazione in Champions. Allegri, privo dello squalificato Di Maria e degli infortunati Chiesa e Pogba, punta sul 4-4-2, con la coppia Vlahovic-Milik in avanti: entrambi vanno in rete, il primo con un bel colpo di testa su assist di McKennie e il secondo con un potente sinistro su assist di Cuadrado, dopo l'1-0 realizzato da Kostic, alla prima rete in Serie A, con un bel diagonale. Occasioni anche per lo stesso McKennie e ancora Milik, prima del palo di Bonucci. Bianconeri che ora vedono il Milan, prossimo avversario e distante 4 punti, La Juventus è rimasta imbattuta in 39 (29V, 10N) delle ultime 40 partite di campionato contro il Bologna (l’unico ko nel parziale è uno 0-2 del 26 febbraio 2011).
AL TERMINE DEL MATCH RESTATE SU CALCIOMERCATO.COM PER LEGGERE L'APPROFONDIMENTO SULLA PARTITA CON IL 100ESIMO MINUTO DI ALBERTO POLVEROSI E IL VIDEO DI SANDRO SABATINI.



Tutta la Serie A TIM è solo su DAZN con 7 partite in esclusiva e 3 in co-esclusiva a giornata. Attiva ora il tuo abbonamento.