Commenta per primo

Ieri, a metà mattinata, Andrea Agnelli ha invitato direttamente Andrea Della Valle ad assistere dal vivo al match di domani sera allo Juventus Stadium, ma quasi certamente gli impegni lavorativi impediranno al patron della Fiorentina di essere presente, a differenza di quanto è avvenuto l'anno scorso all'Olimpico. E così a rappresentare la società viola a Torino saranno il presidente Mario Cognigni e l'amministratore delegato Sandro Mencucci, con quest'ultimo che ha anche 'tenuto a rapporto' alcuni giocatori nell'immediato post-gara di sabato, ricordando, da fiorentino, l'importanza che rappresenta per i tifosi la sfida contro la Juventus.

I contatti telefonici fra i d.s. di Fiorentina e Juventus, rispettivamente Pantaleo Corvino e Beppe Marotta, proseguono da tanto tempo, e anche nell'ultima sessione di mercato non sono mancati 'pour parler' e sondaggi. Ma negli ultimi giorni uno dei principali argomenti nel dialogo fra viola e bianconeri è risultato essere l'agente Beppe Bozzo, che se da una parte lavora sul possibile rinnovo contrattuale di Alberto Gilardino (ex obiettivo di mercato della Juventus) e cerca compratori per il brasiliano Felipe, dall'altra ha aperto scenari per un ritorno a Firenze di Fabio Quagliarella, ormai ai margini del gruppo di Antonio Conte. La Juve sembra invece essere sempre più interessata a Cerci, da sempre pallino del tecnico bianconero, mentre la Fiorentina, in caso di cessione dell'esterno di Velletri vorrebbe eventualmente monetizzare.

Escluso un ritorno dei bianconeri su Juan Manuel Vargas, considerato una 'seconda scelta', rimane la corte serrata su Michele Camporese, già seguito recentemente due volte, e ai margini della prima squadra guidata da Sinisa Mihajlovic: quest'ultimo prima lo ha fatto esordire la passata stagione, per un totale di sei gare ed un gol in serie A, salvo poi relegarlo nella Primavera guidata da mister Leonardo Semplici.