178

Archiviato il calciomercato, Juventus e Inter si sono affrontate allo Juventus Stadium senza gli ultimi arrivati Osvaldo, alla caccia della forma migliore, ed Hernanes, out per motivi burocratici. Una partita a senso unico per oltre 70 minuti che ha visto una Juventus completamente padrona del campo, dominata al centro del campo attraverso le geometrie di Pirlo e surclassata sugli esterni dalla freschezza dei bianconeri. Non è un caso che proprio sull'asse Pirlo-Lichtsteiner sia nato il gol del vantaggio bianconero. L'Inter ha provato a resistere, ma l'inizio della ripresa arrembante della Juventus, che prima con Chiellini e poi con Vidal ha chiuso i conti, ha abbattuto ogni barriera difensiva creata ad arte da Walter Mazzarri. Troppo tardive, forse, le mosse offensive dell'allenatore toscano che soltanto nel finale di incontro è riuscito a spaventare, con Rolando prima (autore in mischia del gol della bandiera) e Palacio poi, la Juventus. Riprende con forza la propria marcia la squadra guidata da Antonio Conte che, in virtù della sconfitta del Napoli e del rinvio della sfida della Roma contro il Parma vola rispettivamente a +15 e +9 in classifica