Commenta per primo

AAA Vendesi gioca­tori di prima fascia. Richiesta adeguata. Prezzo trattabile. No perditempo”. Se il calcio­mercato seguisse le regole del business immobiliare sarebbe di questo tenore l’inserzione che Beppe Marotta, regista delle operazioni bianconere, dovrebbe proporre per cercare di trovare nuove sistemazioni ai giocatori che, a diverso tito­lo, non rientrano nei piani del­la Juventus. Già, un grande mercato non si realizza solo con le entrate ma anche con le uscite. Sia per calmierare il rendiconto finanziario finale, sia per evitare a chi deve gesti­re il gruppo in campo durante la settimana e in panchina la domenica, di confrontarsi con una lunga fila di facce storte. Si spiega così Marotta nella ver­sione Mani di forbice.

LA LUNGA LISTA - Facile ipotizzare che lo stesso Luigi Del Neri abbia chiesto espres­samente alla società di non do­ver gestire un organico gonfia­to a dismisura. Per il ritiro di Pinzolo mancheranno i nazio­nali e gli infortunati ma al mo­mento si tratterebbe comun­que di un surplus numerico notevole. L’elenco di chi è in rampa di lancio non è breve e prevede diversi capitoli. Innan­zitutto un poker di calciatori in scadenza: Camoranesi, Sa­lihamidzic, Trezeguet e Ze­bina. Poi ci sono coloro che non entusiasmano più di tanto e possono essere ceduti: Giovin­co, Grosso, Grygera, Poul­sen e Paolucci. Infine ecco i due nomi che potrebbero per­mettere a Marotta, in caso di cessione avvenuta, di allargare il portafoglio con maggior faci­lità e magari strappare il col­paccio in grado di fare la diffe­renza. Il riferimento a Vincen­zo Iaquintae Diego non è ca­suale anche se la posizione dei due richiede un distinguo. Ma andiamo per ordine.

IN SCADENZA - Fare bingo, sul versante uscite, significhe­rebbe riuscire a piazzare colo­ro che alla fine della prossima stagione risulteranno svinco­lati. Per David Trezeguet ci so­no diversi interessamenti. Non solo sul fronte europeo con Espanyol, Atletico Madrid e Villarreal. Sulle piste del bom­ber transalpino anche gli ara­bi del Al Ahli che hanno già in­gaggiato Fabio Cannavaro ma il bomber preferisce la Spa­gna. Nel frattempo a L’Equipe ha detto: «Sono stato convoca­to dalla Juve per il ritiro». E ve­niamo a Mauro Camoranesi. Per lui questa settimana è pre­visto un incontro a Torino tra i dirigenti del club di corso Gali­leo Ferraris e il suo manager Sergio Fortunato. Alla Juve si aspettano che l’agente del cal­ciatore si presenti con alcune proposte da valutare. Per Jonhatan Zebina e Hasan Sa­lihamidzic, calma piatta.