Commenta per primo

Salihamidzic e Martinez non hanno partecipato all'allenamento pomeridiano. Il primo continua il suo programma di recupero in palestra. Il secondo ha proseguito il lavoro differenziato correndo nel campo adiacente a quello principale, mentre i compagni erano impegnati in un esercizio di possesso palla a campo ridotto e a 'tocco limitato': uno o al massimo due tocchi. Durante l'esercitazione Marco Motta è intervenuto in maniera dura su David Trezeguet. Il contatto è avvenuto in maniera fortuita, ma il bomber, visibilmente stizzito con il compagno, ha lasciato per qualche minuto il campo toccandosi la caviglia destra. Per fortuna nulla di grave: stretta di mano e rientro in campo del franco-argentino pochi minuti dopo. La stessa fortuna non l'ha avuta Del Piero, che ha dovuto abbandonare il campo anzitempo per un problema all'inguine.

Dopo quaranta minuti è poi scattata la partitella in famiglia: 11 contro 11 a metà campo. Verdi contro rossi. Manninger da una parte, Storari dall'altra. Del Piero-Trezeguet e Diego-Amauri le coppie d'attacco. Hanno stravinto questi ultimi due: 3-1 per i verdi con doppietta di testa per il brasiliano naturalizzato italiano. Il sigillo finale è arrivato grazie all'ex fantasista del Werder Brema. Mattatore della sfida, però, è stato Marco Motta, che ha fornito tre assist. I primi due frutto di altrettanti cross perfettamente calibrati sulla testa del bomber; il terzo è stato un passaggio smarcante per Diego che ha poi trafitto Storari con un bel diagonale. Al termine dell'allenamento Andrea Agnelli s'è fermato con i giornalisti a fare due chiacchiere: 'Questo non è il momento di parlare, ma di agire. Dobbiamo tornare ad essere all'altezza della nostra tradizione'.