18
Una sfida da dentro o fuori quella a cui è attesa la Juventus Women alle 18.45 di oggi in Women's Champions League. L'avversario è di grande spessore ed è il Wolfsburg che ha vinto per due volte la competizione nel 2013 e nel 2014 e che nella scorsa stagione ha raggiunto i quarti di finale mentre la Juventus si è fermata soltanto ai sedicesimi. 

IL GIRONE - In questa prima Women's Champions League con la fase a gironi quello delle bianconere è più che mai aperto. Resta al vertice la favorita Chelsea Women con 7 punti, seguono le tedesche con cinque, ma la Juventus Women rimane a soltanto un punto di distanza proprio in virtù del pareggio nella gara di andata per 2-2 ottenuto lo scorso martedì all'Allianz Stadium di Torino con la doppietta di Girelli che ha ridato speranza alle bianconere. Una partita fondamentale, dunque, quella delle ragazze di Joe Montemurro che ieri ha definito la sfida come una delle più importanti della sua carriera e in cui sarà fondamentale anche l'esperienza delle sue giocatrici più esperte fra cui spicca proprio il nome di Cristiana Girelli.

WOLFSBURG - Avversario di grande livello le tedesche: hanno vinto due volte la Women’s Champions League disputando nella storia cinque finali. In patria hanno vinto per cinque volte il campionato e otto Coppe di Germania. In Frauen Bundesliga le tedesche hanno agguantato nell'ultima giornata il primato vincendo per uno a zero contro il Bayern Monaco​ e arriveranno al match con grande motivazione.
LE PROTAGONISTE - Salterà il match Felicitas Rauch: la centrocampista ha rimediato un'espulsione nel match di andata. Attenzione a Lena Lattwein, centrocampista classe 2000 che è andata a segno per cinque volte soltanto nella fase a gironi. Per le bianconere fari puntati su Cristiana Girelli: l'ex Brescia è la miglior marcatrice delle bianconere nella competizione con sei reti messe a segno. Ad affiancare la numero dieci potrebbe esserci Agnese Bonfantini che con una doppietta messa a segno contro la Lazio è stata decretata la miglior giocatrice di questo turno di Serie A femminile. 

OBIETTIVI -  L'obiettivo delle tedesche, come dichiarato ieri da Jill Rood centrocampista classe 1997, sarà quello di dimostrare le loro capacità e portare la sfida su un altro livello. Per la squadra di Joe Montemurro la sfida sarà fondamentale per capire quanto la sua squadra sia cresciuta e stia colmando il gap con le altre squadre europee.