12
Le Juventus Women scrivono un’altra piccola-grande pagina della propria storia: dopo il 2-0 dell’andata arriva anche un 1-0 a Vinovo contro le albanesi del Vllaznia, le bianconere di Joe Montemurro superano anche il secondo turno preliminare ed accedono al tabellone principale di Champions League. Che quest’anno cambia tutto, per la prima volta ci sarà una fase a gironi, saranno quattro gruppi da quattro squadre. Il che significa che al quarto tentativo la Juventus Women riesce anche a entrare tra le top16 in Europa. La partita è decisa da una rete di Staskova al 34’, con Montemurro che per l’occasione ha schierato una formazione ricca di novità e con tante giovani in campo, permettendosi il lusso di lasciare a riposo per 90’ Salvai e Bonansea, schierando per uno spezzone appena Cernoia e Girelli. Ma alla fine è solo per imprecisione o sfortuna che il risultato non è più rotondo, perché la Juve anche così domina per tutta la partita pur controllando il gioco con ritmi bassi.
 

 
JUVE AL COMPLETO – Sugli spalti è però che la Juve si è presentata al gran completo. A Vinovo infatti sono arrivati anche Andrea Agnelli, Pavel Nedved, Maurizio Arrivabene, Federico Cherubini e Marco Storari, a riprova del clima da appuntamento con la storia che si respirava in tutto il club bianconero. “Abbiamo intravisto in tribuna tutti i verti societari, è importante per noi, significa che ci tengono. Dedichiamo questo traguardo anche a loro”, ha commentato al termine Cristiana Girelli. “Una delle serate più belle della mia carriera, sono contento di aver condotto la squadra per cui ho tifato fin da bambino alla fase ai gironi della Champions. Ringrazio la dirigenza per essere stata qui, han capito l’importanza del momento”, aggiunge anche Joe Montemurro.