19
Provino positivo. Kaan Kairinen vede sempre più vicino un futuro in Italia, futuro prossimo perché le sue giornate passate a Vinovo lavorando con le giovanili della Juventus e scrutato dagli osservatori bianconeri hanno convinto. Kairinen è un regista basso, sa fare il centrale e anche il trequartista, ottimi piedi. E’ giovanissimo: classe 1998, un prospetto del futuro finlandese che gioca nell’Inter Turku dove ha già anche debuttato in prima squadra a soli 15 anni. Insomma, un predestinato, assicurano in Finlandia.
 
LA JUVE LO VUOLEIl ragazzo nei provini è piaciuto: qualità, intelligenza, serietà. Un elemento valido su cui la Juventus sta lavorando concretamente per averne le firme già entro gennaio, questo il piano bianconero in modo da farlo aggregare alle proprie giovanili. Kairinen ha gradito e sarebbe entusiasta di un’esperienza in Italia; intanto, la Juve è continuamente a colloquio con la sua famiglia e i suoi agenti per definire questo affare entro le prossime settimane così da bloccare eventuali inserimenti. La formula sarebbe quella del prestito con diritto di riscatto a 2 milioni di euro. 
 
CONCORRENZA ATTIVA – Anche diverse altre società hanno messo gli occhi su questo talento del ’98: al Tottenham lo conoscono bene, il Wolfsburg ha fatto un sondaggio esplorativo con i procuratori, in molti lo tengono nei propri radar. Ma la Juventus è determinata e convinta nel voler stringere a breve, anche con l’ok del ragazzo in pugno. Un altro talento da aggiungere ai tanti su cui la Juve sta lavorando in ottica futura, come Mandragora. Perché Kairinen convince, piace. E se dovesse firmare avrà anche l’opportunità di allenarsi in prima squadra in più occasioni sotto gli occhi vigili e attenti di Massimiliano Allegri.