258
Per numeri e rendimento, può essere considerato il miglior calciatore del Milan di Stefano Pioli nella stagione 2020-21. Stiamo parlando di Franck Kessie, sempre più determinante con la maglia rossonera. Ma anche decisivo, perché i suoi gol sono pesanti. Un centrocampista totale, che abbina quantità e qualità, ma soprattutto trova con grande continuità la via del gol. Grazie sì ai calci di rigore soffiati a Zlatan Ibrahimovic, ma anche ai suoi inserimenti senza palla, gli stessi con cui aveva conquistato tutti all’Atalanta. Assist di Theo Hernandez e gol ieri per Kessie, che ha trovato il centro numero 10 in campionato. Per un giocatore che parte nei due mediani davanti alla difesa accanto a Ismael Bennacer (o Sandro Tonali) è un traguardo importantissimo. Diventano 11 se si conta anche la rete in Europa League realizzata contro la Stella Rossa.


RAGGIUNTO KAKÀ - Con la rete di ieri contro il Parma, Kessie ha eguagliato un primato di gol realizzati che perdura dalla stagione 2007-2008. Il classe ’96 è divenuto con la sua decima rete di ieri il centrocampista più prolifico del Milan dopo almeno trenta giornate di campionato. Prima di lui era stato Ricardo Kakà a segnare almeno dieci reti in trenta partite nella stagione di tredici anni fa. Il brasiliano da trequartista o talvolta anche seconda punta, Kessie da centrocampista puro. A favore dell’ivoriano però c’è il discorso rigori. Ne ha realizzati ben 8 in stagione (soltanto due reti invece su azione) mentre Kakà all’epoca dei 10 fatti segnò soltanto tre volte dal dischetto. Il Milan si gode un Kessie mai così decisivo ed è già al lavoro per il rinnovo di contratto dell’ivoriano.

IL RINNOVO - Come raccontato da calciomercato.com, lo scorso 25 marzo le parti si sono incontrate, ma non è stato trovato un accordo tra l’entourage di Kessie e il Milan. È necessario un nuovo aggiornamento tra le parti, rimandato a data al momento da destinarsi. Domanda e offerta non si sono incontrate, l’ivoriano - in scadenza il 30 giugno 2022 - aspetta un ulteriore rilancio dalla società. Vuole essere riconosciuto come un top della squadra rossonera, per questo sarà necessario trattare ancora: con la giusta offerta, Kessie resterà al Milan. Le pretendenti sono aumentate dalla Premier League e dalla Ligam così come il valore del cartellino, ormai superiore ai 50 milioni di euro. Ma l’ivoriano ha dato la sua parola al club e ora la palla passa alla società, al duo Maldini-Massara in particolare. La volontà è quella di rinnovare il prima possibile l'accordo, per evitare di iniziare la nuova stagione col giocatore in scadenza.