Commenta per primo
Aleksandar Kolarov non si sbilancia. "Il mio nome è continuamente accostato al Real Madrid. Si dice che le merengues mi vogliano acquistare, ma che io voglia andare all'Inter. In realtà nessuna delle due società mi ha ancora chiamato", ha detto a Marca. Real Madrid e Inter sono in corsa per il difensore serbo, nonostante ieri il presidente della Lazio Claudio Lotito lo abbia definito incedibile. L'idea della Liga però lo affascina. "Il paese m'incanta. Mi piace molto come si vive il calcio ed il clima che si respira - ha ammesso - In Spagna si gioca più per lo spettacolo, in Italia c'è troppa tattica e questo non mi favorisce. È più dura esprimere il mio calcio. Sin da piccolo sono stato attratto dal Real Madrid". L'approdo di Mourinho sulla panchina dei galacticos potrebbe davvero segnare una svolta per il suo approdo nella Liga: "Ho parlato con lui quando abbiamo giocato contro l'Inter - ha concluso - fa piacere che un tecnico importante come lui mi faccia i complimenti. È un onore. Tutti sappiamo che è uno degli allenatori più forti e vincenti del mondo, e chiaramente sarebbe un sogno allenarmi ai suoi ordini. Alcuni miei ex compagni, Pandev e Stankovic che ora stanno all'Inter, mi hanno confermato che Mourinho è veramente un genio. Per questo lo chiamano lo Special One. Tutti dicono che ha qualcosa in più rispetto a tutti gli altri".