31
Wagner Ribeiro, agente dell'attaccante Gabigol, è tornato ad attaccare pesantemente l'Inter per la gestione del suo assistito ai microfoni di UOL Esporte: "Gabigol è stato umiliato dall'Inter. Il suo è un caso assolutamente atipico: è partito dal Brasile da olimpionico, titolare del Santos e nel giro della Seleçao di Tite. In Italia è giunto con questo status, con tanto di presentazione come solo per Ronaldo, con tutta la dirigenza dell'Inter presente. Poi che è successo? Che non ha avuto modo di giocare. Nessuno può dire che non sia stato considerato: ha giocato una partita per intero e segnato un gol. Ma poi giocava solo cinque, dieci minuti; ha anche passato diversi mesi senza mai mettere piede in campo. E si è sempre allenato bene. Una volta ho usato una parola che non è piaciuta in Italia, umiliazione. Ma è così".