143
Contro il Bologna è arrivata l'ennesima perla di un campionato straordinario. De Paul può raggiungere la doppia cifra già nella partita di stasera contro il Napoli al Diego Armando Maradona. Sono infatti  9 i gol, ai quali vanno sommati anche i 9 assist decisivi, di una stagione che può essere considerata come quella della definitiva consacrazione. Rodrigo è un numero 10 che può giocare da mezzala, esterno destro o anche vicino alla punta centrale. Abbina  grande forza fisica, qualità nei passaggi e una grande precisione al tiro. Un giocatore totale e nel pieno della maturità tecnica. Un giocatore destinato al grande salto in una big dopo diversi anni di corteggiamenti non andati a buon fine.

TRA VALUTAZIONE E ASTA ITALIANA - De Paul non ha mai forzato la mano per lasciare il Friuli negli ultimi due anni nonostante le tante richieste. Da capitano e grande professionista si è sempre adeguato a quelle che erano le scelte della società e a una valutazione che di certo non ha facilitato il suo addio. L'Udinese è, da sempre, una bottega cara e per il suo gioiello argentino parte da una valutazione di 50 milioni di euro ma potrebbe cederlo per 10 milioni in meno, considerato la crisi che sta investendo il calcio a livello europeo. Ci sarebbe anche una promessa fatta dalla famiglia Pozzo al giocatore di ascoltare con attenzione tutte le offerte e cercare di non ostacolare quello che è un legittimo desiderio di misurarsi in un club con obiettivi più ambiziosi. In Italia ci sarebbe l'imbarazzo della scelta: l'Inter è da tempo sul giocatore anche se al momento è bloccata dai problemi societari, la Juventus lo ha inserito nella lista dei possibili acquisti ma non ha ancora presentato un'offerta formale, il Napoli spera di poter recuperare il terreno facendo leva sugli ottimi rapporti con la proprietà bianconera. E il Milan? Maldini è un grande estimatore di Rodrigo e osserva la situazione in attesa di capire se ci sono margini per un inserimento a sorpresa.
AVANZA L'ATLETICO MADRID - Il futuro di De Paul potrebbe essere lontano dall'Italia. Per il tuttocampista nato a Sarandì ventisei anni fa si sta muovendo con decisione l'Atletico Madrid del Cholo Simeone. I colchoneros si sono attivati sia con il giocatore che con l'Udinese, la trattativa viaggia spedita e può concludersi al termine della stagione. Rodrigo tornerebbe volentieri nella Liga dopo l'esperienza al Valencia, il rischio beffa per le italiane è sempre più concreto.