Clamorosa notizia in arrivo dalla Francia: L'Équipe, uno dei più prestigiosi quotidiani sportivi al mondo, lancia accuse pesanti su Paris Saint-Germain-Stella Rossa, gara di Champions League giocata lo scorso 3 ottobre. La partita sarebbe stata infatti truccata: l'Uefa avrebbe ricevuto informazioni da una fonte considerata molto affidabile su un dirigente del club serbo, che avrebbe scommesso cinque milioni di euro sulla sconfitta con cinque gol di scarto della sua squadra.

IL NAPOLI OSSERVA - La partita si è poi conclusa 6-1 per il Psg, col dirigente che avrebbe così vinto decine di milioni di euro. L'Uefa e la polizia francese stanno indagando su quanto accaduto nella notte del Parco dei Principi, con eventuali decisioni o sanzioni che interesserebbero anche il Napoli, inserito nello stesso girone in Champions.
LA REPLICA - IL PSG risponde a L'Equipe tramite un comunicato ufficiale: "E' con grande stupore che il Paris Saint-Germain scopre, questo venerdì, l'articolo del sito internet de L'Equipe nel quale si parla del sospetto di falsificazione della partita di Champions League del 3 ottobre contro la Stella Rossa di Belgrado, sospetti per presunte scommesse in Serbia. Il Club rigetta categoricamente qualunque implicazione diretta o in direttia nei rapporti con i sospetti e precisa inoltre che in alcun momento il PSG è stato sollecitato dall'ufficio finanziario nazionale in carico dell'inchiesta. Il PSG si tiene a disposizione degli inquirenti e non tollererà il minimo attentato alla sua reputazione né a quella dei suoi dirigenti. A questo riguardo, il Club si riserva di procedere contro chiunque riferirà notizie diffamatorie contro il Club o i suoi dirigenti. Il Club riafferma il proprio attaccamento profondo ai principi fondamentali dello sport che è e sarà l'empre l'integrità delle competizioni".