53
Il viaggio o meglio il blitz giornaliero di Piero Ausilio a Londra ha dato i suoi frutti e ha mosso molte delle pedine che nei prossimi giorni alimenteranno il mercato in entrata e in uscita dell'Inter. Non solo i colpi Giroud ed Eriksen nel mirino, ma anche la possibilità che, per far spazio ai due acquisti, il club nerazzurro possa sacrificare qualche elemento presente oggi in rosa.

VECINO IN USCITA - Uno dei candidati a lasciare il club nerazzurro è quel Matias Vecino che già in estate aveva avuto ben più di un apprezzamento da diversi club esteri. Il centrocampista uruguaiano non è fra i preferiti di Antonio Conte, ma la motivazione più importante che spingerebbe i nerazzurri alla cessione è l'impatto sia della quota ammortamento sia dell'ingaggio sull'attuale bilancio.

L'EVERTON FA SUL SERIO - Se nei giorni scorsi si era parlato della possibilità di un inserimento di Vecino in uno scambio, prima con il Milan per Kessie e poi con lo stesso Tottenham per Eriksen, oggi l'ipotesi più probabile è quella di una cessione diretta. Secondo il Corriere dello Sport il club più forte sull'ex Fiorentina è oggi l'Everton di Carlo Ancelotti con cui i contatti sono stati alimentati anche nelle ultime giornate. L'Inter chiede non meno di 15/20 milioni, difficile che a queste cifre si possa chiudere in tempi brevi.