Commenta per primo
Alla Lazio lo hanno visto poco, apprezzato meno: di Javier Garrido viene ricordato un ottimo sinistro, ma in generale il terzino spagnolo non è riuscito ad incidere, nonostante il curriculum e l'ottima carriera alle spalle. In Inghilterra gli dedicano una lunga intervista su Pinkun.com, partendo dal suo amore per la paella: "“Haha! Sì, mi piace ancora la paella. Voglio ringraziarli tutti per tre fantastici tre anni al Norwich”.

CHE FINE HA FATTO GARRIDO - L'ex Lazio Garrido sta ancora giocando in terza serie in Spagna, con il Real Union, e sta studiando per diventare allenatore.  Potrebbe diventare il futuro  allenatore del Norwich: “Ora sto studiando per allenare, quindi forse un giorno ci sarà permesso di rivederci. Per essere il manager del Norwich, devi essere molto, molto bravo. Sto solo iniziando, quindi ci arriverò passo dopo passo".  35 presenze al suo primo anno in Inghilterra, dopo la fallimentare esperienza alla Lazio: “La mia prima stagione sotto la direzione di Chris Hughton è stata fantastica. Abbiamo avuto una stagione davvero buona e terminarla battendo il Manchester City all'Etihad Stadium è stata grandiosa". 
LAZIO ESPERIENZA NEGATIVA - Alla Lazio non è andata bene: “Non mi sentivo a mio agio in Italia, quindi è stato un semplice passo dire di sì ed unirmi al Norwich. Come ho detto prima, conoscevo il campionato, il paese e la cultura del Regno Unito, quindi è stato un passo facile da fare e uno che sono contento di aver fatto. Quando ho firmato un prestito di un anno dalla Lazio, l'accordo includeva che se il club fosse rimasto in Premier League e avessi giocato più di 25 volte, avrei potuto rimanere. Entrambe le situazioni sono state rispettate e la mia sensazione era che volevo restare. Quando ho firmato in modo definitivo, io e mia moglie eravamo davvero felici. Le piace molto la città ed entrambi ci siamo sentiti molto bene a Norwich. ”