Commenta per primo

'Mi piacerebbe tornare a far parte della famiglia granata, che è la mia famiglia: io attualmente vivo la squadra da tifoso, spero che ci sia anche un po' di posto per il sottoscritto nel Torino'. Questo il regalo che l'ex centrocampista Claudio Sala chiede per il suo compleanno, festeggiato ieri. 'Qualcuno mi accosta a Cerci, ma non è vero - le sue parole rilasciate al sito Toro.it -. Lui fa della velocità il suo punto di forza, io invece no: mi salvavo con il dribbling. Quest'anno manca una punta che faccia tanti gol e vada in doppia cifra. Ho l'impressione che sia difficile per Immobile e Cerci superare i dieci gol, nonostanti siano buoni giocatori. Questa squadra comunque può fare meglio dell'anno scorso: con il 3-5-2 è più quadrata e ha maggiore sicurezza, occupando al meglio il campo. Certo, Gillet è una perdita importante, forse era meglio acquistare qualcuno con maggiore esperienza'.