125
Beppe Marotta e Piero Ausilio lavorano per presentare l'ultima offerta a Marcelo Brozovic per rinnovare il contratto in scadenza il prossimo giugno: un nuovo ingaggio che, attraverso bonus facili da raggiungere, toccherebbe quota 6,5 milioni di euro netti a stagione, con la possibilità di spingersi sino a 7 attraverso altri incentivi. Prendere o lasciare, in vista del prossimo e probabilmente ultimo appuntamento tra le parti. Nel contempo i dirigenti nerazzurri, complici alcuni incastri e alcune possibilità che possono emergere nella finestra di mercato apertasi oggi, studiano l'ipotesi di consegnare da subito a Inzaghi un'alternativa al croato.

IPOTESI DI SCAMBIO - Matias Vecino è uno di quei calciatori che potrebbe salutare l'Inter nelle prossime settimane, anticipando di 6 mesi la naturale scadenza del contratto: il calciatore uruguaiano ha trovato pochissimo spazio anche in questa stagione e, dopo che sono sfumate le idee Napoli e Genoa, è spuntata negli ultimi giorni quella che conduce a Roma e alla Roma. Squadra alla ricerca di un centrocampista forte fisicamente e nella quale è ai margini del progetto da tempo un giocatore con doti di regia sulle quali José Mourinho ha deciso di non puntare: Gonzalo Villar. Intoccabile per Fonseca, il calciatore murciano ha trovato minutaggio soltanto in Conference League con lo Special One e medita l'addio per rilanciarsi.
A BASSO COSTO - Il suo ingaggio da 1,2 milioni di euro netti a stagione facilita il lavoro del responsabile del mercato della Roma Tiago Pinto nel trovare una nuova sistemazione per lo spagnolo, che ha per l'appunto mercato in Liga ma che potrebbe rientrare anche in operazione a basso impatto economico, magari uno scambio, con alcune società italiane. Tra queste c'è l'Inter, che sta cercando una soluzione per Vecino, che fino al prossimo giugno peserà per circa 2,3 milioni lordi, senza contare l'ammortamento di 24 milioni. Da una necessità può dunque nascere un'opportunità e, in attesa di novità sul futuro di Brozovic, Inzaghi fa un pensiero al suo possibile vice.