Una trattativa entrata nel vivo. L’Inter e la Roma sono al lavoro da settimane per raggiungere un accordo per Radja Nainggolan. Che il Ninja piaccia ai nerazzurri non è una novità, dopo l’incontro, lo scorso 24 maggio, svelato in esclusiva da Calciomercato.com, tra Ausilio e l'agente del belga Beltrami, l'Inter ha formulato la prima offerta: 22 milioni di euro più uno o più giocatori della Primavera (ai giallorossi piacciono Zaniolo, sul quale c'è anche il Sassuolo, e Merola). La proposta è stata considerata insufficiente ed è stata rispedita al mittente, per arrivare all'ex giocatore del Cagliari l'Iter deve fare di più.

C'E' IL SI' - Secondo quanto scrive oggi La Gazzetta dello Sport Monchi non ha nessuna intenzione di svendere Nainggolan, che l’estate scorsa, durante la tournée americana, ha rinnovato il contratto fino al 2021 con uno stipendio di 4,5 milioni. La sua valutazione è di 40 milioni di euro, più o meno la cifra che era disposto a pagare, lo scorso gennaio, il Guangzhou Evergrande. L'Inter non vuole spingersi così in alto, non è da escludere che le parti possano trovarsi a metà strada, sulla base di 33-35 milioni di euro. Perché Nainggolan vuole l'Inter e la Roma sta lavorando per costruire una squadra senza di lui.