L'ora del dopo-Handanovic sta per arrivare. Perché l'Inter deve considerare l'eredità dello sloveno dopo anni da titolare tra i pali, da qui ai prossimi due anni nella lista del ds Piero Ausilio è previsto un investimento importante anche su un portiere: non a caso durante l'estate Mino Raiola ha proposto ai nerazzurri un'opportunità legata ad Alphonse Areola. Classe '93, Areola a inizio estate era chiuso da Trapp poi da Gigi Buffon per la porta del Paris Saint-Germain tanto da richiedere la cessione.

COME E' ANDATA - L'idea di Raiola non ha particolarmente scaldato l'Inter. Perché Areola è sempre stato valutato dai 35 milioni in su dal PSG, ma soprattutto perché la scelta del club è stata di puntare ancora su Handanovic come titolare anche per quest'anno. Arrivederci a gennaio insomma, poi chissà.
Perché Areola va a scadenza nel prossimo giugno, dunque prenotarlo in anticipo poteva rappresentare la soluzione ideale. Ci hanno pensato anche Roma e Napoli, gli altri due club che hanno trattato Areola nell'ultima estate. Niente di fatto; ma adesso è cambiato tutto, perché la proposta di Mino Raiola è rimasta inascoltata e Areola sta sorpassando Buffon come titolare del nuovo PSG. Tanto che Trapp è andato via, Alphonse scala posizione per stessa ammissione di Tuchel che vuole valorizzarlo. E ora si spalancano le strade del rinnovo fino al 2023, il ds Antero Henrique lo ha proposto, Areola ci pensa davvero. L'eredità di Handanovic difficilmente sarà sua...