34

Non c'è sessione di mercato, in casa Inter, senza Fredy Guarin in bilico. Dall'Inghilterra alla Juventus, dagli scambi da prima pagina all'ultimo giorno con le proposte spagnole. Di tutto e di più. E adesso? La situazione è cambiata in un dettaglio, ma non nella sostanza: Guarin all'Inter sta bene, con Roberto Mancini il rapporto è ottimo tanto che è cambiato sensibilmente anche il suo impiego da pedina importante nel centrocampo nerazzurro. Insomma, non c'è più un clima insostenibile per il colombiano come durante l'era Mazzarri.

Secondo quanto risulta a Calciomercato.com, come fa filtrare l'entourage di Guarin, da qui a fine dicembre ci sarà un contatto diretto tra gli agenti del centrocampista e Piero Ausilio, direttore sportivo nerazzurro: Guarin vuole vederci chiaro perché sa della necessità dell'Inter di far cassa, se dovesse essere lui il sacrificato preferirebbe saperlo al più presto in modo da poter iniziare una valutazione di eventuali offerte. Per questo, Ausilio con il suo agente farà il punto e chiarirà ogni dettaglio di quello che rischia di essere l'ennesimo inverno con le valigie pronte per Guarin. Più Spagna che Inghilterra, ad oggi, se Mancini avallasse la sua cessione. Cosa tutt'altro che scontata finché non avrà garanzie sui rinforzi...