35
Una certezza l'Inter ce l'ha, ed è anche bella evidente. Romelu Lukaku è il trascinatore della squadra di Conte, diamante grezzo che è diventato puro: se ci sono problemi, in casa nerazzurra, è il gigante buono a risolverli. E' successo in Serie A con il Genoa, dove ha aperto una partita scorbutica, è successo in Champions contro il Borussia Monchengladbach, dove per due volte ha fatto respirare i suoi compagni dopo un affannoso debutto europeo. E proprio in Europa l'Inter si appresta ad affrontare lo Shakhtar in una sfida che sa già da dentro o fuori, dove per i nerazzurri è vietato sbagliare. 

TOP 5 - E ovviamente, là davanti, ci sarà Big Rom, quarto marcatore stagionale tra i giocatori che militano nei top 5 campionati europei (contati anche i gol in nazionale): primo Haaland con 12, poi Lewandowski con 11 al pari di Calver-Lewin, poi il 9 dell'Inter al pari di Son e Kane, con 10 gol. E' lì tra i grandi, l'ex United, a fare a spallate a suon di gol, prima per la sua Inter, poi per gloria personale. E c'è un altro record da inseguire per il belga...

INSEGUENDO RONALDO - Sì, perché Lukaku va a segno da 9 gare di fila in Europa. Davanti a lui, per il momento, c'è solo Cristiano Ronaldo, che ai tempi del Real Madrid ha messo insieme un filotto di 11 partite consecutive andando a segno: segnare con lo Shakhtar, quindi, per rimanere in scia di CR7. E poi, chissà, afferrare il suo record proprio nella sfida contro il Real Madrid...