Appena sei gol subiti in 10 giornate di campionato, che si aggiungono alle 4 reti in tre sfide di Champions League. Con l'arrivo di Stefan de Vrij in estate, l'Inter si è assicurata un altro difensore d'altissimo livello, affiancandolo alla coppia di titolari formata da Milan Skriniar e Joao Miranda. Ma il club nerazzurro non ha alcuna intenzione di fermarsi: dopo aver sistemato la situazione del brasiliano - che ha prolungato il suo contratto fino al 30 giugno 2020 - la società di Corso Vittorio Emanuele lavora in prospettiva. Nei radar degli osservatori nerazzurri è finito Ozan Kabak, difensore classe 2000 del Galatasaray, considerato uno degli enfant prodige della scuola calcistica turca.

PREDESTINATO - Nato ad Ankara nel marzo 2000, Kabak entra da giovanissimo a far parte del settore giovanile del Galatasaray. Il difensore dimostra subito tutte le sue qualità con una rapida trafila fino alla prima squadra. E proprio quest'anno, è Fatih Terim a lanciarlo ad appena 18 anni: il 12 maggio scorso, Kabak debutta in Super Lig nella sfida vinta per 2-0 dal Cimbom sullo Yeni Malatyaspor, mentre lo scorso 24 ottobre l'ex tecnico di Milan e Fiorentina lo lancia dal  primo minuto in Champions League in coppia con Malcon nella gara (terminata 0-0) contro lo Schalke 04. Kabak non delude le attese e sfodera una prestazione d'altissimo livello, ripagando la fiducia del suo allenatore. Difensore col vizietto del gol, il classe 2000 ha messo a segno ben 13 reti in 50 presenze (4 in 11 apparizioni con l'Under 18) con le formazioni giovanili della Turchia, in attesa della prima rete con la maglia del Galatasaray.
L'INTER OSSERVA - Il profilo di Kabak non è passato inosservato agli occhi degli scout dell'Inter, che continuano a monitorarlo. Il talentuoso difensore turco piace molto alla dirigenza nerazzurra che, secondo quanto riferisce il quotidiano turco Sabah, ha avviato i contatti con il Galatasaray e chiesto informazione proprio sul 18enne. Kabak ha un contratto fino al 2020, con la dirigenza turca che è pronta a blindarlo: su suggerimento di Terim, il club è intenzionato a offrire un contratto quinquennale con adeguamento dell'ingaggio. Una mossa per scacciare le pretendenti, ma che non spaventa l'Inter, che continua a seguire il giovane gioiellino turco e valuta la possibilità di tentare l'assalto.