Commenta per primo
Lorenzo Insigne ha il contratto in scadenza tra poco più di sette mesi. Il capitano del Napoli oggi non ha ancora rinnovato e il futuro resta in bilico. Si è parlato di un possibile accostamento ad alcuni club di MLS, ma la notizia è stata smentita direttamente dal suo procuratore. Il noto agente Andrea D'Amico (intermediario nella trattativa che ha portato Osimhen a Napoli) ha parlato della situazione stessa e non solo. Ecco le sue parole ai microfoni di CalcioNapoli24:

SU OSIMHEN - "Mi risultava Osimhen dovesse arrivare oggi a Napoli, sicuramente la società ne sa più di me".

MLS - "Non ho visto né Insigne né Pisacane, ero in giro con questi amici della MLS. Come noi ci informiamo su di loro, anche loro hanno girato l'Italia con me sono il loro punto di riferimento qui. In alcune cose gli americani sono più avanti di noi, il problema è che siamo autocelebrativi nonostante stadi non all'avanguardia e centri sportivi datati. Il calcio americano è in continua crescita, gli statunitensi sono bravi a fare business. Dovremmo prendere esempio da loro per migliorare il nostro sistema. I presidenti della MLS lavorano tutti insieme, nell'interesse comune come se fossero soci di un'unica società. In Italia non è così, si va in Lega solo per creare divisioni".

INSIGNE - "Futuro in MLS? Non ho parlato di questo con gli americani, bensì di progettualità".