63
Per il Napoli quello col Verona è un ko che fa doppiamente male, perché non solo non sana le ferite di una L'ombra di Benitez sul Napoli di Gattusoscivolata via insieme al rigore sbagliato da Insigne in una gara tutt'altro che bella, ma che lacera ancora di più una ferita aperta che sta sanguinando nei rapporti fra squadra e proprietà. E a vedere tutto grigio non è solo un ambiente deluso, ma anche il presidente Aurelio De Laurentiis che con l'ottava sconfitta stagionale vede anche una classifica non in linea con gli investimenti fatti per questa squadra.

GATTUSO A RISCHIO - Inevitabile che, in un momento di crisi principalmente tecnico a finire sotto la lente di ingrandimento del patron del Napoli sia soprattutto chi la squadra la sta gestendo e a cui era stata data piena fiducia. Secondo il Corriere dello Sport la panchina di Gennaro Gattuso traballa e insieme a lui anche il ruolo del direttore sportivo, Cristiano Giuntoli, che i giocatori li ha scelti e approvati per il mister.

C'È BENITEZ - Sono ore di agitate riflessioni negli uffici della FilmAuro al punto che, sempre secondo il quotidiano romano, aleggia già un'ombra ben definita sulla panchina azzurra. Si tratta di Rafa Benitez, mai dimenticato da De Laurentiis, che oggi potrebbe corteggiarlo senza alcun vincolo dato che si è svincolato dai cinesi del Dalian. Gattuso, va ricordato, è ancora a scadenza di contratto a fine stagione e la firma, nonostante i tanti annunci, ancora non è arrivata.