1
La buonanotte è l’informazione. Il sale della democrazia. In Italia la libertà di stampa è dentro confini accettabili, anche se di editori puri ne sono rimasti pochi. Uno di questi è Urbano Cairo, il presidente del Torino, il quale soprattutto è il proprietario del Gruppo Corsera, delle sue riviste, dei suoi libri e de “La 7”. Il canale televisivo che, dal primo giorno della crisi di governo sino a quello di stamane con il giuramento dei nuovi ministri, ha coperto minuto per minuto l’intero svolgersi dell’evento. Dal tg delle tredici fino a sera tarda con la coppia Telese-Parenzo passando per le quotidiane “No stop” di Enrico Mentana, i cittadini sono stati informati in tempo reale di ciò che stava accadendo.

Il direttore della testata giornalistica, in particolare, ha gestito con linguaggio comprensibile a tutti e con amore per la notizia ciascun passaggio del “giallo” dell’estate. Una telecronaca persino calcistica degna del popolarissimo “Tutto il calcio” di Ciotti, Ameri e Luzi. Questo forse anche grazie al maestro che ebbe accanto fin dalla nascita. Suo padre, Franco Mentana, che per quarant’anni fu un pilastro della Gazzetta dello Sport. Oggi sarebbe orgoglioso del figlio che ha aiutato Cairo a vincere lo scudetto dell’informazione. Buonanotte e fate sogni colorati.

Ascolta "Tutto Mentana minuto per minuto, a Cairo lo scudetto dell’informazione" su Spreaker.  

ULTIMA PUNTATA - Grazie di cuore a chi mi ha seguito lungo un terreno impervio. Torno a scrivere solo di sport.